Diario del Piacere Erotico II Parte


Vi avevo lasciato con il gioco preliminare dell’avanbraccio….

Volevo soffermarsi per un attimo sul termine "preliminare". A mio avviso non esistente nella misura in cui esso stesso è già piacere pertanto, quando si parla di preliminari si parla di sessualità, una sessualità competa che va oltre la rincorsa all’orgasmo, alla penetrazione, ad una prestazione “performante”.
Il termine "preliminare" non è del tutto corretto, perché potendolo fare prima, durante e dopo il rapporto, è già parte integrante della vita sessuale di due partner. 

E QUINDI? Procediamo con il Diario del Piacere o del Benessere Erotico....

Un po’ sì, un po’ no. Il principio è quello di “farlo stare sulle spine”.  Giocate d’astuzia tenendolo un po’ sulle spine e provate a negarvi, a spostarvi con malizia, a strofinarvi quasi per sbaglio, a sfiorarlo nelle parti intime come se state accennando un gesto che non si completa e lavorate con lo sguardo! Tutto ciò accrescerà il suo desiderio sessuale e la voglia di possedervi e di godere dei vostri movimenti. E’ molto eccitante. Prima lo accogliete, o gli massaggiate il genitale, e poi STOP! Interrompete e fate altro, di modo che lui, manterrà alto il desiderio e l’eccitazione, concentrandosi anche più su di voi.  Non dategli tutto e subito. Quando sta per venire, ci si ferma (o si rallenta) per un minuto, poi si riprende. La ricerca pubblicata dal British Medical Journal sostiene che l'orgasmo può diventare più intenso anche del 40%.

Una fantasia o una modalità sessuale che piace sia agli uomini sia alle donne, è quella di filmarsi, fotografare anche con piccoli scatti, particolari del corpo di lui e di lei e divertirsi mentre si fa nel riguardarli, perché si ride, si seduce, aumenta la libido e i tabù vengono abbattuti. Ci si mette in gioco. La parte ludica è fondamentale nella sessualità di una coppia.

Sei mio, ma in modo soft. Non andiamo sul complicato. Avevo già parlato della cravatta che una donna può indossare e poi può essere usata per giocare insieme al partner. Viva la fantasia! Oltre a ciò, anche le calze autoreggenti che la donna si sfilerà in modo molto seducente oppure una sciarpa fine, funzionano benissimo se lo scopo è sfruttare l'effetto della costrizione per rendere più piccanti i preliminari (mi sono già espressa sul loro significato). A molte piace sentirsi legate perché́ dà la sensazione di essere più desiderate dal partner. Se è lui a fare da "preda", la deliziosa tortura di venire baciato e sfiorato dappertutto, ma mai nelle zone clou, gli manderà̀ il testosterone alle stelle.

Percorso goloso. Un goccio di miele qui, uno di cioccolato là, uno spruzzo di panna sui capezzoli e così via, di zona erogena in zona erogena, una salsa ai frutti di bosco. Coinvolgere un uomo in un percorso goloso lo farà̀ sentire ripagato (oltre che divertito) e una donna che a letto sa il fatto suo sa anche che certi "favori" vanno ricompensati. Il tutto va percorso come una mappa. A turno mettendo il partner a pancia in giù e poi in su, disegnate tipo “body painting”  il suo corpo con un alimento di vostro gradimento. State in silenzio, al massimo potete dire “ora mi prenderò cura di te”. E con la vostra lingua delicatamente percorrete il percorso che avete delineate; potrete soffermarvi su alcuni punti, mai nei punti clou, mi raccomando. 

Affidarsi completamente all'altro. Tra le fantasie sessuali maschili più comuni c'è il desiderio che la propria donna si lasci andare completamente e che si affidi al maschio. Tutto ciò può avvenire legandole dolcemente i polsi o le caviglie oppure bendandola durante l'amplesso. Non si tratta solo di voglia di possesso o controllo, più che altro pare che l'uomo sogni una donna che si fidi e che non si ponga limiti nel sesso. Allo stesso modo, molti uomini desidererebbero essere bendati o legati dalla propria compagna-amante: in questo caso potrebbe giocare un ruolo fondamentale anche l'ansia da prestazione. Assumere una parte "passiva", infatti, diminuirebbe un po' l'ansia di dover dare il massimo a letto.

La donna che sorprende. Un altro desiderio maschile-evergreen è essere sorpreso dalla propria donna con una session inaspettata di sesso orale, ancor meglio se mattutino al risveglio. Per gli uomini è più una questione fisiologica che psicologica, in fondo il primo a svegliarsi è proprio “lui”. Tendenzialmente lo si rifugge per l’alito mattutino, ma con qualche semplice accorgimento, tipo lavarsi i denti può essere un’esperienza memorabile. Volete mettere la soddisfazione di arrivare per una volta in ritardo al lavoro per colpa del sesso e non del solito traffico?!
Sono ancora molte, infatti, le donne che vivono male il sesso orale, sia praticato sia ricevuto. Complici retaggi culturali, tabù religiosi o semplicemente fastidio nel farlo: il risultato è che questa resta una delle fantasie maschili più gettonate. Ciò che eccita maggiormente l'uomo è proprio il fatto che la donna possa provare piacere nel praticare sesso orale e, soprattutto, che sia lei a prendere l'iniziativa.

Dirty Talking. La vergogna di farsi sentire dai vicini d’appartamento mina troppo spesso la nostra vitalità tra le lenzuola. E se non gridare regolarmente i peggiori improperi al partner può essere una condivisibile regola di buon vicinato, una sana sessione di sesso dirty a pieni polmoni come il re delle scimmie è una soddisfazione che non ci deve levare nessuno. Alla fine il dirty talking è liberarsi anche a livello espressivo, comunicativo. La sessualità si nutre oltre che di fantasie anche di parole, scegliete voi quali, ma sentitevi liberi/e di esprimervi in modo selvaggio, primitivo, perché è questa la nostra vera natura. Comunicare parole di un certo tipo, aumenta la libido, il desiderio. Confessare una fantasia proibita manderà il vostro uomo in un’altra dimensione. E voi assieme a lui. E vi sentirete più leggere. Niente è sporco se è condiviso e rispettato da entrambi i partner.

Stimolate l’orgoglio maschile. L’uomo ama essere coccolato ed elogiato. Per eccitare un uomo pensate a sussurrargli dei commenti piacevoli al suo orecchio esaltando le sue doti fisiche, esprimete ciò che vorreste fare utilizzando gli attributi fisici del vostro uomo, fategli capire (senza restrizioni o tabù) che lo desiderate per le sue qualità e che continuate a costruire aspettative sessuali mettendo in risalto le caratteristiche fisiche del vostro uomo.

L’aspettativa crea sorpresa, produce attesa e accresce la voglia: affinare l’arte della sorpresa è davvero semplice! Cosa crea sorpresa? La novità! Qualsiasi novità, qualunque voglia nuova, qualsiasi gioco erotico e posizione, magari nella doccia con del sale che strofinato addosso al corpo dell’altro, apre i pori, e stimola fortemente la libido, seduttiva sono i benvenuti. Oppure fate un gioco con dei bigliettini dove ciascun partner scriverà o la sua zona erogena preferita (che magari l’altro non conosce), oppure quello che vorrebbe fare al partner. Fatene 5 o 6 di bigliettini e ad occhi bendati, pescate a turno un bigliettino. Adesso tocca a voi. Non ci sono regole tranne eccezioni!

Mi devi supplicare… Il sesso orale è un atto a cui una donna deve arrivare senza fretta, senza bruciare le tappe e accennandolo tra i gesti dei preliminari con “effetto sorpresa”. Il sesso orale è l’arte erotica preferita dagli uomini, e anche delle donnne, questo è un dato di fatto. Certo, si tratta di una pratica molto intima, non tutte le donne sono disposte a realizzarla e, soprattutto (come per qualsiasi gesto) occorre essere a proprio agio.
Sicuramente il sesso orale accresce la voglia dell’uomo e lo prepara a gustare i momenti successivi dell’atto sessuale vero e proprio. Il sesso orale è un buon preliminare che può assicurarvi una serata piuttosto focosa. Provate ad invitare il vostro uomo a sedersi, bendatelo, legatelo, in modo che non posso né vedere, né toccare. Stuzzicatelo nella parte genitale, in lungo e in largo, non deve essere una cosa frettolosa. Percorette il suo sesso da ogni angolatura dolcemente. Dovreste starci almeno 15 minuti. Lui non ne potrà più e vi suplicherà di slegarlo e di toglierli la benda. A quel punto lo farete, ma non concluderete la fellatio. Sarà stato solo un modo per farlo eccitare in modo esplosivo. Continuerete a giocare in altro modo, in modo da non arrivare subito alla conclusione. 

Caccia al tesoro con volti nuovi. Datevi appuntamento, fate finta di interpretare dei ruoli. Fate finta di non conoscervi e vi incontrate ad un cinema, ad un teatro, ad un ristorante, in una discoteca. Il bello sarà non solo interpretare un ruolo (per esempio dell’amante), ma di farvi riconoscere senza chiamarsi per nome. Vi darete un appuntamento, un orario, e poi dovrete cercarvi in mezzo alla gente, e riconoscervi dall’odore, dallo sguardo, dalle movenze del corpo, dalla gestualità, insomma dal non verbale…. E’ molto molto erotico.

Il punto L degli uomini. Anche gli uomini hanno un punto che, come il punto G, se ben stimolato, li predispone a momenti di vero piacere. Si tratta del punto L! Questo punto degli uomini è localizzabile tra l’ano e i testicoli e, purtroppo, poche donne lo conoscono. Stimolare il punto L sorprende sicuramente l’uomo e lo invita a pensare che davanti a sé c’è una donna esperta e capace di farlo godere al massimo!
Il punto L è una particolare zona maschile, molto sensibile e che se ben stimolata, con delicatezza attraverso le dita o la lingua, offre all’uomo delle sensazioni decisamente appaganti!
È la parte compresa tra testicoli e ano e nasconde prostata e punto L, il corrispettivo del nostro punto G. Ricca di nervi che comunicano direttamente con il cervello, può essere stimolata premendo dolcemente con le dita, massaggiando con i polpastrelli o ticchettando come se faceste il solletico. Si tratta di una zona abituata alla pressione – è la stessa su cui gli uomini si appoggiano al sellino quando vanno in bici.

Guardami... magari con una lingerie molto sexy, mai volgare. L'uomo Ama le movenze erotiche e i gesti che la partner compie per lui. Quindi, fatevi guardare mentre vi spogliate, muovete il vostro corpo al fine di attirare l’attenzione del vostro uomo, lasciatevi spiare da buco della serratura in atteggiamenti molto intimi.
L’uomo è per natura un voyeur: tutti i mezzi sono approvati per farvi osservare e catturare la sua attenzione! Pensate all’autoerotismo, a organizzare un erotico spogliarello o una danza seducente. L’autoerotismo della donna esercita una grande carica erotica sugli uomini; lasciatevi sorprendere mentre “segretamente” accarezzate le vostre parti intime, quindi, il vostro uomo si sentirà in dovere di intervenire e di aiutarvi a “completare” il gioco erotico che avete iniziato.
Questa sarà una buona occasione per scambiarvi i ruoli e “lavorare” contemporaneamente a offrire all'altro nuove sensazioni.  

Uscite dai tabù e non limitatevi soltanto a pensare che il piacere della donna e dell’uomo sia legato alla stimolazione della vagina. Ebbene, il lato b è una parte del corpo molto erotica da guardare e non solo! Il lato b della donna esercita da sempre un fascino particolare per gli uomini. E a gran sorpresa... All'uomo piace un Lato B abbondante. Sicuramente lui vi chiederà di provare la penetrazione anale (è una questione mentale per le donne, perché una volta provata, non la lasciano più andare via), e scoprirete che si tratta di una pratica che fa piacere all’uomo ma anche a voi. Pensate a sorprendere il vostro uomo facendogli esplorare anche il lato b del piacere! Pensate... L'uomo vi afferra i fianchi, è lui che dirige l'orchestra e li muove come più piace lui. In questo frangente siete realmente possedute. E se gli dite di no, o di smettere, a lui farà ancora più eccitare. Ovviamente se è una cosa che proprio non gradite, glielo comunicate apertemante. Ma il mio suggerimento è... Rilassetevi, lasciatevi andare, affidatevi a lui.


Non aver paura di confessargli le tue fantasie erotiche. Non siate timide, mostrategli che siete delle diavole assatanate. Sesso a tre, desideri lesbo, pratiche xxx: per farlo impazzire basterà stuzzicarlo con queste confessioni. Non importa che siano reali o meno, funzionano sempre. E pazienza se, una volta consumato il rapporto sessuale, lui vi guarderà in modo turbato credendovi una pornostar. Razionalizzerà in men che non si dica.
 
Tra dolore e piacere. Durante la penetrazione, per far godere di più il partner e per sentire maggiormente anche voi, il suo sesso dentro di voi, fate ogni tanto le contrazioni pelviche di Kegel. Donano una sensazione unica: un miscuglio di piacere e dolore che garanstiscono un brio libidinoso a vostro atto sessuale.
  
Prendete l'iniziativa (ma poi lascialo fare). Lui adora quando iniziano ad armeggiare con cintura e cerniera dei suoi pantaloni. Sorprendetelo in un luogo pubblico, in modo da far lievitare la libido. Completate l'opera una volta soli (altrimenti ve la vedrete col codice penale). Fategli capire che siete pronte a dominarlo e ad essere dominate. L'equilibrio è fondamentale.

Fare il solletico è una delle prime forme di gioco che tutti noi abbiamo appreso fin da piccolissimi. Il solletico (o tickling, per usare il termine anglofono usato anche in ambito sexy) è una forma di stimolazione a metà tra il piacere e la "tortura", che pone la “vittima” davanti al bivio tra l'implorare la fine e il chiedere di continuare. Per esplorare l'aspetto più erotico del solletico, scegliete un piumino piccolo e delicato e chiedete al partner di chiudere gli occhi. Iniziate a percorrere le estremità del suo corpo sfiorando appena la pelle con le piume, giungendo lentamente alle zone erogene Lo sconvolgerete con brividi di piacere (e qualche risata è assicurata!)

Il fatto che i capezzoli maschili non abbiano una funzione biologica (in sostanza sono sottoprodotti dell’evoluzione), non significa che siano del tutto inutili: esattamente come per i nostri, anche i capezzoli maschili sono erogeni e meritano le dovute attenzioni. Fate all’altro quello che vorreste fosse fatto a voi, né più né meno.


Purtroppo, il pregiudizio verso la zona dell'ano, è talmente forte e radicato che gli uomini, per quanto curiosi, non vi daranno mai via libera senza opporre qualche resistenza. Se ti piacciono certe cose, allora sei gay, rimane il pensiero comune, punto. Come se ci fosse qualcosa di male, poi. Eppure, non sanno quello che si perdono: le sue terminazioni nervose sono decine di migliaia e basta infilare uno o due dita giusto all’imbocco mentre con il pollice si continua a massaggiare il perineo per vederli gemere ancor più che con il sesso orale. Cominciate a stimolarlo durante la fellatio, nel momento di maggior arrendevolezza del vostro lui, e state attente alla sua reazione.

Sporcami... Ma di baci saziami.  Un'altra cosa che fa impazzire gli uomini, e credo anche alcune donne, e quando l'eiaculazione avviene al di fuori della vagine. L'uomo ha questo istinto animalesco di vedere il proprio liquido seminale uscire e schizzare le parti del corpo della partner: la schiena, il viso, i seni, ecc. Se poi voi donne raccoglierete il suo liquido e lo assegerete con un dito. Il vostro uomo cadrà nell'estastati più totale.  E quel punto vi bacerà di continuo perché avete appagato il suo più grande desiderio.

Ritornando al post precedente (I Parte) riguado al massaggio, vorrei approndirlo un attimo. 

Per fare massaggi erotici riusciti è necessario utilizzare gli attrezzi del mestiere giusti. Per poter scorrere sulla pelle in modo piacevole, le mani devono essere accompagnate da un olio o da una crema che evitino l’attrito e aumentino la piacevolezza per massaggiatore e – ovviamente – il massaggiato. Ma quale prodotto scegliere? Se le creme possono essere meno unte e più leggere come consistenza, è vero che però il loro potere lubrificante si esaurisce piuttosto in fretta (e i massaggi erotici devono essere tutto fuorché frettolosi). L’olio dà massaggi è la scelta migliore, e quelli pensati apposta per il massaggio erotico hanno una texture leggera. Così come sono perfette le candele da massaggio: si tratta di candele profumate che, una volta sciolte, si trasformano in un caldo olio con il quale cospargere la pelle. La temperatura di fusione di queste candele è molto bassa e l’olio è già perfetto da utilizzare senza scottature. E se volete proprio strafare, scegliete senza indugi un kissable: si tratta di oli da massaggio erotico completamente commestibili, per concludere con un gustosissimo happy ending gourmet il vostro massaggio erotico! Vi consiglio questo sotto (come olio), e questa candela.
  





Se seguirete questo breviario, questo Diario, vi assicuro che il vostro uomo non penserà minimamente alle altre donne perché in voi troverà la giusta geisha, che fuori si comporta da signora, mentre a letto agisce come la vostra amante più complice e disinibita.
 
 
La vostra affezionata dottoressa del cuore... Un po' piccante!

Nessun commento:

Posta un commento

ladottoressadelcuore