Trovare il partner giusto: 12 mosse vincenti



Non c'è in assoluto l'uomo giusto o sbagliato, ma c'è una determinata persona che può, in quel momento della vostra vita, incastrarsi con voi. Con lui potrete fare un lungo cammino oppure un breve cammino, ma pur sempre rimarrà un percorso di amore, e mi raccomando che sia AUTENTICO, non GRANDE. Pensiamo al valore e a come ci fa sentire un uomo, non a cosa ci da!

Un uomo sbagliato può essere sbagliato secondo due punti di vista: a) non è l’uomo giusto per te, cioè non siete fatti “l’uno per l’altra”; b) è un uomo che non sa amare, che non ha in assoluto le caratteristiche “giuste” per vivere una relazione di coppia.

Continua a leggere su https://www.lapersonagiusta.com/capire-se-gli-piaci/trovare-uomo-giusto-seduzione-attrazione/
Un uomo sbagliato può essere sbagliato secondo due punti di vista: a) non è l’uomo giusto per te, cioè non siete fatti “l’uno per l’altra”; b) è un uomo che non sa amare, che non ha in assoluto le caratteristiche “giuste” per vivere una relazione di coppia.

Continua a leggere su https://www.lapersonagiusta.com/capire-se-gli-piaci/trovare-uomo-giusto-seduzione-attrazione/
Un uomo sbagliato può essere sbagliato secondo due punti di vista: a) non è l’uomo giusto per te, cioè non siete fatti “l’uno per l’altra”; b) è un uomo che non sa amare, che non ha in assoluto le caratteristiche “giuste” per vivere una relazione di coppia.

Continua a leggere su https://www.lapersonagiusta.com/capire-se-gli-piaci/trovare-uomo-giusto-seduzione-attrazione
Se avete avuto una relazione fallita dopo l’altra e vi siete stancate di aspettare che si presenti l'uomo giusto, allora è arrivato il momento di agire. 
Seguite i consigli che seguono per aumentare le possibilità di trovare il partner ideale per voi, e comportarsi nel migliore dei modi per non farlo scappare fin da subito...

  • Accantonate il passato. Se ti senti ancora "riempite di zavorra" con la tua storia precedente, comprenderai facilmente che in questo modo non attirerai nè l'uomo nè quello giusto. Se lasci che le tue vecchie ferite emotive si riversino in una nuova relazione (che sia rivivendo le solite lotte di potere oppure guardando con sospetto ogni mossa del tuo nuovo compagno) rischierai di scegliere l'uomo sbagliato o comunque di sabotare una relazione appena nata. Impara a gestire la sofferenza emotiva o, se necessario, le situazioni di abuso emotivo che  hai vissuto in modo da poter vedere le nuove relazioni per quello che sono veramente. 
  •  Siete libere quindi, mentalmente ed emotivamente, pronte ad accogliere l'uomo più giusto per voi. In questa fase, scrivete una lista con almeno 5 caratteristiche (fisiche e di personalità, carattere), per voi imprescindibili. Visualizzate questo uomo che rappresenta tutte e 5 le caratteristche dentro di voi, come fosse già nella vostra vita. State ponendo una causa positiva interna, che si manisferà all'esterno al momento giusto. Fate questo esercizio ad occhi chiusi, tutti i giorni in qualunque posto voi siate. Se quell'uomo che state frequentando ha 10 caratterische (faccio un esempio), 6 per voi sono fantastiche e non dovete RINUNCIARVI, perché andranno a sovrapporsi sulle alre 4 che non vi piacciono,  alle quali non date importanza.
  • Non pensate a come potrà andare a finire il primo appuntamento. Cercate di stare nel presente, senza programmarvi aspettative che potrebbero risultare inattese o deludenti. Se pensate a come andrà a finire, non sarete centrate su di voi pertanto, non vi ascolterete. Cosa significa, vi chiederete? Non ascolterete l’emozioni che state provando e non ascolterete neppure quelle dell'uomo con il quale vi state vedendo. Cercate di sentire cosa provate quando state accanto a lui, il suo odore, se vi attrae, se vi da una scarica di adrenalina. Stare in questa condizione inoltre, ti farò venire una forte ansia e tensione nervosa.
  • Esaminate quindi, attentamente la vostra compatibilà. Quando inizia una frequentazione, chiedigli, in modo non ANSIOSO o BISOGNOSO, cosa vuole dalla vita. Come intende raggiungere questi obiettivi e che cosa farà per raggiungerli? Sono compatibili con i tuoi obiettivi? Valori personali, bagaglio culturale e obiettivi compatibili sono elementi fondamentali per prevedere il successo di una relazione. Non trascurare le differenze importanti (ad esempio se volete bambini oppure no) nella speranza che uno dei due cambierà idea più tardi. Sarebbe un inizio molto instabile e irrealistico di quello che potrebbe rivelarsi, alla fine, una grossa delusione. Anche una buona cultura è importante per una relazione di successo. Non rimandare la tua educazione – o lasciare che il tuo partner rimandi la sua – soltanto per la fretta di ‘sistemarti’.
  •  Non anticipate, con le vostre paure, quello che lui penserà di voi. So che è difficile, ma è tutta questione di “applicarsi”  e quindi, di allenamento. Cercate di non pensare e immaginare situazione catastrofiche o negative, sia situazione estremamente bellissimo, prima o durante il primo appuntamento. Siete davanti a lui, e l’unico vostro pensiero deve essere “Passerò comunque una serata piacevole”. Se quando lo vedete, vi piace, non anticipate situazioni negative del tipo “gli piacerò anche io?”, “Se va male anche questa volta, chiudo con l’amore”, “ Chissà come mi vedrà, se sono abbastanza bella per lui”. Assolutamente no! Non dovete portarvi dietro tutto il vostro bagaglio delle relazioni che non sono andate come avreste voluto. Lui non è “gli altri uomini che avete avuto”. Lui è diverso e lo sarà, nella misura in cui, vi comporterete voi in modo diverso.
  • Non cercate di colpirlo a tutti costi. Questo perché in primis, potrebbe non piacere a voi. Seconda cosa, avrete sempre l’attenzione su di lui, perdendo di vista voi stesse. Sia a livello verbale, sia livello non verbale, questo atteggiamento, arriverà a Lui, e potrebbe percepirvi come “non siete”. Se non commettete questo errore, arriveranno a lui i seguenti messaggi a) che siete interessate, ma che se non gli piacerete, non sarà la fine del mondo b) non percepirà il bisogno di una donna che vuole piacere a tutti, per forza. c) non avvertirà il “bisogno” e quindi il seguente pensiero: “non è una donna che ha bisogno di un uomo a tutti costi, per sentirsi bene con se stessa”. Questo comportamento, renderà anche lui, molto rilassato e libero di esprimersi. 
  •  Il vero amore non fa soffrire, pertanto sceglietevi una relaziona sana, autentica, con un uomo, possibilmente non problematico. Non è sempre facile capire come dovrebbe essere una relazione sana, soprattutto se sei stata ferita in passato. Se sei appena uscita da una brutta relazione il tuo equilibrio emotivo e la fiducia in te stessa potrebbe essere venuti a mancare, facendoti dubitare di ogni cosa. Ma tu adesso hai a che fare con un altro uomo (e non partire prevenuta), e anche tu sei diversa, perché avendo incontrato uomini malsani o non adeguati a te, avrai sviluppato maggior conspevolezza
  • Non distogliete lo sguardo quando vi parla. Se vi risulta difficile usate la mindfulness. Cercate di non distogliere lo sguardo e soprattutto l’attenzione su di lui. Per l’uomo è molto importante sapere che c’è dall’altra parte una donna, interessata, che ascolta attivamente ed emotivamente, quello che ha da dire. E’ sinonimo di interesse e di cercare di entrare in empatica con lui. Se vi risulta difficile stare attente, e si infilano pensieri intrusivi (e dannosi), cercate di usare la mindfulness in questo modo. Concentratevi su un particolare del suo volto che può essere la bocca, il naso, il movimento delle labbra, gli occhi. Facendo così, ritornerete al momento presente, quindi alla conversazione..

    Se non capite, o siete perplesse su un discorso che ha fatto, ripetetegli, sempre in modo grazioso e pacato, quello che avete compreso, concludendo con un “correggimi se sbaglio…”
     
  • Non fategli domande sulle sue relazioni precedenti. La vostra curiosità è tanta, ed è normale, anche perché scoprire o meglio, conoscere l’andamento delle relazioni precedenti: quante ne ha avute, quanto sono durate, chi ha lasciato chi, è un discreto elemento, dal quale si possono dedurre come si comporta il vostro Lui in amore. Però al primo incontro, è davvero deleterio e fallimentare. E’ una domanda molto intima e potrebbe inoltre, far passare il messaggio che voi non vi fidate di lui, che in qualche modo lui possa essere un uomo poco affidabile. Pertanto, niente domande sulle vecchie storie, d’altronde quello che conta è il presente. Inoltre, lo potreste mettere in forte imbarazzo, visto che non c’è quella confidenza che lo potrebbe permettere. La conseguenza? Forte inibizione da parte di Lui, con un senso di insicurezza.
  • Non siate troppo compiacenti. Anche se vi verrebbe la voglia di rispondergli sempre di sì, mostrandogli la vostra totale appartenenza di idee, ma non solo, anche per quanto riguarda passioni, riflessioni sulla vita, peculiarità anche sul luogo in cui siete adesso, cercate sempre di mostrarvi come siete ovviamente, ma senza far passare lui che non avete delle idee diverse (per la paura di non piacergli). Fate intravedere la vostra personalità, con delicatezza ed eleganza, senza essere dirompenti. All’uomo piace la mezza misura, perché da l’idea di una donna equilibrata. Se, in modo euforico, esclamate “sì, sì anche a me piace tantissimo”. E soprattutto, care donne, non dite mai queste frasi “ caspita quante cose abbiamo in comune”,  “mi leggi nel pensiero, lo volevo dire io”, “che bella complicità che c’è tra noi”.  Fanno passare il messaggio che volete trovare in tutti i modi un filo conduttore tra di voi, un forte collante che profuma già di storia. Non spaventiamolo!


    Se c’è sta chimica e complicità e avvertite che tutto è stato molto piacevole, durante il saluto, siate voi a terminarlo, con un bel sorriso, senza ansie, dicendo “ti ringrazio, è stato molto gradevole la tua conoscenza …” (non dite che lo volete rivedere). Se a quel punto, lui vi risponde in modo altrettanto positivo, aspettate che sia lui a chiedervi un contatto telefonico. Non tirate fuori subito il cellulare. Lo farà sicuramente lui, se è interessato. 


    Se lui vi chiede di potervi rivedere, non ditegli subito di Sì. Avete una vita interessante, mantenete un atteggiamento inafferrabile. Non fatevi vedere immediatamente disponibili. Pensate mentalmente di avere altri uomini da conoscere e quindi, non date a lui “l’esclusiva”. Questo non vuol dire che dovete tirarla per le lunghe, ma semplicemente far capire a lui, che è stato bello, ma che potreste avere altri corteggiatori da contemplare (se ce li avete non diteglielo o non ostentarlo). Potreste dire “in effetti è stato molto piacevole, perché non approfondire …” . Un sì che da l’idea di gradevolezza, ma di non una donna che non aspetta altro che un uomo le chieda di uscire nuovamente. Un sì che, in un certo senso,  profuma di mistero e afferma “ mi sei piaciuto, ma non credere di avermi conquistata, o di essere già tua” (anche se lo vorreste)
     


     
      Mie care, questo è stata la degustazione di quello che troverete, entro novembre, nell'ebook che so scrivendo. Sarà pubblicato sul blog.
    Pertanto vi ho dato solo  dei piccoli ma grandi consigli da seguire, non solo per trovare l'uomo adatto a voi, ma per "mantenervelo"


    La vostra affezionata dottoressa del cuore

Nessun commento:

Posta un commento

ladottoressadelcuore