Il diario dell'autostima: i 10 pilastri




Peccherò di presunzione, ma sono certa che non troverete da nessuna parte, un articolo dedicato alla costruzione di un diario dell'autostima.

Questa mia frase, ad esempio, è solo la conseguenza della fiducia che ho non solo, nelle mie capacità, ma la comprensione dei propri punti di forza.  

"La vera autostima non nasce dalle grandi cose che fai, o da quanto guadagni, ma da un apprezzamento di te stesso per quello che sei". 
Maxwell Maltz

Difatti, la percezione di sé ha un impatto enorme sul mondo in cui gli altri ci considerano. È molto importante ricordare che le basi dell'autostima risiedono in noi stessi e non dipendono dalle opinioni e tantomeno dai giudizi di chi ci circonda.


Come si manifesta la bassa autostima?

      Sfiducia nelle proprie capacità
      Eccessiva ricerca di approvazione
      Sensazione di non meritare fiducia o rispetto
      Senso di inferiorità
Non sentirsi all'altezza di...
Non essere consapevoli dei propri punti di forza
Esserne consapevoli, e non applicarli
Non riuscire a comunicare il proprio punto di vista
Subire la personalità degli altri
"La bassa autostima è come guidare nella vita con il piede sul freno".
Maxwell Maltz
 Vediamo adesso quali sono i consigli pratici da inserire nel vostro diario, e portarlo sempre con sè. Io la faccio, non si sa mai. 

NOTA BENE : ogni esercizio, ogni lista deve essere tenuta aperta, nel momento in cui vi viene in mente qualcosa di nuovo. Seconda cosa, scrivete tutto e riportatelo nel diario. Comprate un fascicolo trasparente, dove potrete inserire i fogli.
Portatevelo con voi, se necessario!


Create eventi positivi quotidiani di cui andare fieri e grati. Cercate di sperimentarvi ogni giorno, in qualcosa che vi gratifica e che vi fa stare bene. Abbellite la vostra vita di emozioni che vi procurano benessere. Fate una lista di situazioni o cose che vi piace fare e chi vi producono emozioni positive. Alla fine, oltre alla sensazione graficante, vi renderete conto che siete in grado di prendervi cura di voi stessi. Ringraziate sempre alla fine della giornata per tutto ciò. Scrivete su un foglio quello che è accaduto e ritornate a leggervelo (e a farlo), nei momenti di sconforto.

Fatelo oggi! Non rimandate mai. Il rimandare, alla lunga, vi dice che non siete capaci di portare a termine qualcosa di importante per voi.  Fate una lista dei vostri obbiettivi o delle cose che ancora non avete fatto per paura di .... . Nel momento in cui porterete a termine l'obbiettivo, scrivetelo, dicendo "l'ho fatto".  Emergerà subito una sensazione di benessere e farà crescere un senso di efficacia personale sulla gestione della vostra vita. Nota. Iniziate sempre con qualcosa da fare che non sia troppo difficile per voi, che non vi coinvolga troppo emotivamente, altrimenti, la dove non riuscirete a portare a termine quel compito, vi sentire frustrati.

Fate piccoli esercizi di asservità.  Che cos'è l'assertività? Si tratta dell’insieme delle abilità cognitive e comportamentali che consentono a una persona di affermare la propria personalità senza cadere in comportamenti passivi o aggressivi. In una cena con amici, in una chiaccherata sul posto di lavoro, in famiglia, provate a dire la vostra, a far emergere la propria personalità, senza pensare a quello che potrebbero pensare di voi. Iniziate con piccoli passi. Es. "E' giusto quello che dici, tuttavia secondo me e la mia esperienza penso che la il lavoro di squadra sia necessario per ottenere risultati lavorativi molto più efficaci".  Piccoli passi, mai strafare, se è una cosa deltutto nuova per voi.

Se pensate di non essere abbastanza bravi per... , se pensate di non essere abbastanza amabili da... , se pensate di non meritare di .... Scrivete su un foglio, tutte le volte, ricercando nei cassetti della memoria, tutte le situazioni in cui siete stati amati, tutte le situazioni in cui siete stati bravi e vi hanno premiato con un complimento, per essere riuscito a fare bene una cosa, tutte le situazioni in cui avete meritato la fiducia dell'altro. Sono piccole cose, piccoli ma grandi e ricordi importantissimi.

Create nuove amicizie di valore, mantenete quelle buone per voi, liberatevi da amicizie nocive che non apportano valore alla vostra vita. Fate una lista delle persone che vi sembra di aver trascurato e che meritano la vostra presenza; delle persone che non sono di valore per la vostra vita e che sono negative per voi. Inoltre scrivete come potreste fare per conoscere persone nuove: iscriversi ad un corso, frequentare un locale x, un posto dove si degustano i tè (adesso ce ne sono tanti). Frequentare presentazioni di libri, partecipare ad eventi che la vostra città promuove e che sapete coinvolgeranno tante persone.

Non catastrofizzate e generalizzate, quando accade qualcosa che non va nella direzione che speravate. Se accade che qualcosa vada storto durante la giornate, non cascate nella trappola mentale "ecco, lo sapevo... Un'altra volta. No non sono capace, sono una buona a nulla, è terribile quello che è successo".  Scrivete su un foglio, diviso su tre colonne (si chiama tecnica dell'ABC), che  inserirete nel diario A) evento, quello che ha scatenato il vostro pensiero, B) i vostri pensieri automatici, intrusivi e fallimentari (un esempio è quello sopra), che scattano subito, C) emozioni provate. Consiglio: fate tanti ABC

Scopo esercizio (trovate esempi anche su internet) a) vedere con distacco, senza giudizio e coerenza, quali sono i vostri pensieri ricorrenti che vi scattano quando accade qualcosa che lede la vostra stima, b) mostrarvi come il malessere provato non è dovuto all'evento in se, ma al modo in cui lo interpretate, c) sostituire i vostri pensieri, o virus mentali, con pensieri più aderenti alla realtà, perchè spesso il vostro pensiero non è aderente alla realtà, ma frutto di vostre paure, di tutto quello che vi portate dietro. Più ne fate di ABC, più capirete come "funzionate e quali sono i pensieri da eliminare".


Fate una lista di tutti i vostri aspetti positivi o punti di forza, incluse capacità, esperienze, talenti, virtù e qualsiasi altra qualità che possa farti sentire bene con te stesso. Per farlo prova a rispondere alle seguenti domande:
  • Cosa mi piace di me stesso?
  • Quali caratteristiche positive possiedo?
  • Quali risultati ho ottenuto?
  • Quali sfide ho superato?
  • Quali competenze o talenti possiedo?
  • Cosa apprezzano gli altri di me?
  • Quali caratteristiche mi piacciono delle altre persone che ho in comune con loro?
  • Se qualcuno avesse le mie stesse caratteristiche cosa mi piacerebbe di questa persona?


Non paragonatevi mai agli altri. Non sapete le lotte che stanno combattendo o come sono in realtà. E' una cattiva abitudine di cui sono succubi le persone con una bassa autostima. Prendete come esempio una persona che vi sembra "invidiabile". Fate una lista di quello che vi piace di lei e quello che non vi piace di lei. Scoprirete che alla fine, non c'è nulla da invidiare a quella persona. Dovreste essere sempre imparziali nel fare questi esercizi.

Sviluppate abilità di problem solving. Cercate di trovare delle soluzione ad ogni problema che vi si pone davanti. Difficile? Sicuramente. Provate anzi, iniziate con piccole cose. Per esempio: non sapete decidere qual è la scelta più giusta da fare in una certa situazione?  Avete dei dubbi, se quella cosa possa essere giusta da fare o meno. Bene, prendete un foglio, dividetelo a metà e scriverete, da una parte, gli svantaggi nel prendere quella decisione e dall'altra parte, i vantaggi nel prendere quella decisione. 

Se non siete ancora convinti, e mi riferisco al punto precedente, anticipate con la vostra fantasia, le conseguenze che potrebbero accadere nel prendere quella decisione e poi, dategli un punteggio (per ogni affermazione). Da 1 a 10 quanta probabilità c'è, che quella conseguenza, si realizzi sul serio? Questo porterà la vostra mente A) distaccarsi automaticamenta a tutto quello che di negativo potrebbe accadere B) a prepararvi psicologicamente a quello che, in teoria, potrebbe accadere. 


Mi auguro vivamente che agirete in direzione del vostro benessere e quindi, costruirete il vostro diario del benessere e dell'autostima. 
Se vi è possibile, mi piacerebbe avere dei riscontri in merito. Se vi va, lasciate un commento sotto al post. 
Sarebbe prezioso!

La vostra affezionata dottoressa del cuore




 

Nessun commento:

Posta un commento

ladottoressadelcuore