La felicità sentimentale. Istruzioni per l'uso I Parte


La felicità sentimentale sta nel riconoscere quando la voglia di sentimenti è un bisogno urgente che ci toglie il respiro, e quando invece è un desiderio più maturo che non ci impedisce di vivere serenamente.

"Ti amo perché ho bisogno di te"
è il modo immaturo di amare, diceva Erich Fromm

"Ho bisogno di te, perché ti amo"
Invece è il modo maturo di amare 
Questo assioma o principio ti porterà dritto dritto verso la felicità sentimentale. 






Aver bisogno o desiderio d'amore, questo è il problema
Quello di Amore (con la A maiuscola) è un bisogno antico come l'umanità. O sarebbe meglio dire "desiderio"...?
E qui sorgono le prime confusioni che, nell'esperienza pratica, si traducono in un modo completamente diverso di vivere le relazioni d'amore.



 
Che differenza c'è tra "bisogno" e "desiderio"?

"Il bisogno implica una naturale necessità e propensione ad amare ed essere amati, cioè desiderare ed essere desiderati dall'altro in un modo quasi vitale. Che sia attrazione fisica o voglia di affetto, il bisogno d'amore rimanda ad emozioni (forti) che ci fanno sentire importanti da parte di chi ci apprezza.

Il desiderio d'amore invece è più pervasivo e maturo, e guarda all'altro con maggiore serenità. Lo sentiamo e osserviamo nella sua interezza sia in senso fisico, che soprattutto psichico: lo apprezziamo considerando le sue virtù e i suoi difetti in modo "permanente". Ciò vuol dire il desiderio ha a che fare con qualcosa di meno momentaneo rispetto al bisogno d'amore, ma più costante e stabile

L’altro (il nostro amato) si è trasformato per noi in una bussola sentimentale e che tende a rimanere in noi solida. Come se fosse un punto di riferimento interiore, senza il quale ci sentiamo alla deriva. In tutto ciò non troverai la felicità sentimentale.




Idealizzare l'amore (o l'altro) può portare a restarne delusi

Non avere bene chiaro in mente se si desidera o si sente il bisogno di amore può far vivere le relazioni in modo poco sereno. Quando la voglia di affetto è troppo forte, si rischia per esempio di idealizzare l'amore, come se questo dovesse risolvere tutti i propri problemi.

Idealizzazione come difesa
Altra faccenda è saper riconoscere quando l’idealizzazione serve a coprire ciò che non si vuol vedere (perché è scomodo o difficile da accettare). In questo modo l’altro viene idealizzato, appunto, cioè vissuto nel modo che ci piace e di più e può far comodo.
Questo tipo di idealizzazione costituisce una difesa da ciò che potrebbe per noi esser pericoloso e non lo vorremmo vedere. Così stendiamo un velo bianco, affinché ci nasconda ciò che potrebbe rovinare il nostro sogno. Inevitabilmente però quel velo, prima o poi, verrà squarciato e noi potremmo seriamente essere disillusi, rimandendo privi di felicità sentimentale autentica.

Se si è single l'idealizzazione dell'amore può portare al rischio di infilarsi in relazioni sbagliate o sperare che qualsiasi incontro sia quello definitivo o ancora interpretare come illusori alcuni segnali insignificanti che provengono dall'altro, cioè scambiarli per interesse.

Consigli: 

Darsi un minimo di tempo e di spazio psichico prima di lasciarsi inondare da questa confusione mista a bisogno e idealizzazione. 
 
STARE SU DI SE PER RITROVARE LA FELICITA' SENTIMENTALE
 
È molto importante comprendere i nostri bisogni urgenti allo scopo di evitare di proiettare impulsivamente sull’altro tutto quanto ci è mancato nel nostro passato. A volte siamo attratti da certe persone proprio perché ci ricordano ciò che avremmo voluto avere, come ad esempio un padre o una madre affettuosi.
E così rischiamo di trasformare l’amore per quell’uomo o donna in un bisogno di una mamma ideale o in un babbo altrettanto protettivo. Andremmo incontro a sofferenze. 
 Uomini e donne sono persone con le loro debolezze che non andrebbero travisate.

Ogni relazione si sviluppa con la propria velocità - non accelerare fino allo stadio di "anime gemelle" o "migliori amici per sempre" solo perché le cose vanno benissimo. Goditi la novità e l'eccitazione di avere una persona nuova nella tua vita, perché non sarà nuova per molto. Può essere snervante non sapere come un certo rapporto possa andare avanti, ma è anche entusiasmante. Sii paziente e impara ad assaporare quell'entusiasmo. Non cercare di portare la relazione a un livello per il quale non siete pronti, altrimenti non ti divertirai e creerai una situazione stressante per tutti. 


 Non importa quanto sei vicino un’altra persona: se trascorri con lei tutto il tuo tempo, si sentirà soffocata. Anche se ti ama, non è detto che voglia risvegliarsi con te tutti i giorni. Se trovi difficile rimanere lontano da lei anche per pochi minuti, si sta creando quasi sicuramente una situazione ingestibile e pericolosa. Sforzati di fare marcia indietro e di dare un po’ di spazio. Trascorri qualche notte da solo, segui le attività che ti piacciono e non chiamarla per un po’. Il vostro rapporto migliorerà decisamente. 


Accetta il fatto che l’altra persona non sia più interessata. Può accadere in alcuni casi, per molte ragioni, ma una cosa è certa: coprirla di attenzioni non le farà mai cambiare idea. L'insistenza non è la risposta! Distanziarsi da te potrebbe essere il suo modo di abbandonare la relazione senza confrontarti; qualunque spinta da parte tua non cambierà ciò che prova, e dentro di te lo sai. Se qualcuno non ha la decenza di risponderti, non merita il tuo tempo. Tu meriti di più. 
 

 Rispetta i desideri dell’altra persona. Sentirsi ignorati o respinti fa davvero male. Ma una volta che qualcuno ha deciso di allontanarsi, non c’è niente che tu possa fare per risolvere la questione. Fai del tuo meglio per andare avanti e resistere alla tentazione di essere invadente. Rispondere cercando di ferire l’altra persona riuscirà solo ad allontanarla ulteriormente. 

L’altra persona viene incontro alle tue esigenze?. Se ha un comportamento titubante, rifletti se vuoi davvero che faccia parte della tua vita. Dimostrare di voler trascorrere del tempo con il tuo amico o il tuo partner non significa necessariamente che hai bisogno di attenzioni. Qualunque tipo di relazione richiede del tempo e un po di impegno per essere mantenuta in vita. Se questa persona ti fa sentire come se tu stessi chiedendo troppo, ma tu sai che ti stai comportando in maniera misurata, allora forse è l’altra persona ad avere un problema. 


 Mantieni i contatti anche con altre persone. Concentrare la propria vita attorno ad un unico individuo non è positivo per la tua salute mentale né per la tua autostima. Chiama altri amici del tuo gruppo invece di riversare tutta la tua energia su un’unica persona! Organizzati per andare con loro al cinema o fuori a cena e non passare tutto il tempo a preoccuparti di quella persona. Goditi tutte le altre personalità che riempono la tua vita - c’è spazio per più di un amico.

Sappi che non c’è niente di male ad essere single. Molte persone lo sono e riescono a godersi la loro vita al meglio. Sono liberi e si divertono, in molti casi sono felici tanto quanto chi ha un rapporto sentimentale. Una relazione deve essere voluta, ma non può trattarsi di una semplice necessità. Il problema inizia nel momento in cui non si può sopravvivere senza di essa.  


Lavora sulla tua autostima. Probabilmente, se sei costantemente alla ricerca di affetto, probabilmente ti manca un po' di autostima. Potresti cercare qualcuno che ti faccia sentire meglio, ma la verità è che l'unica persona che può farlo sei tu. Non dovresti basare la tua felicità su qualcun altro. Certo, non è sbagliato che qualcuno ti renda felice, ma se rappresenta la tua unica fonte di felicità, potresti sentirti arrabbiato o triste quando non è con te, il che può essere molto impegnativo per quella persona! La farai sentire in colpa, obbligata e alla fine proverà risentimento nei tuoi confronti. 

Impara a fidarti. Quando hai capito cosa accade dentro di te, puoi affrontare tutti i problemi che hai nelle relazioni con gli altri. Il bisogno di attenzioni è spesso associato a una mancanza di fiducia e, in alcuni casi, con la paura dell'abbandono. Quando ti accorgi di avere dei dubbi sui sentimenti che qualcuno prova per te, o sulla sua lealtà, chiediti perché non ti fidi. È perché ha fatto qualcosa di deprecabile? O perché qualcuno ti ha ferito in passato, e adesso pensi che questa nuova persona farà lo stesso?  

In definitiva, in costa constiste il percorso verso la felicità sentimentale?
  • Essere troppo appiccicoso ti porterà soltanto al rifiuto. E con il rifiuto creerai un circolo vizioso di riduzione dell'autostima e solitudine più profonda.
  • Se ami la persona che frequenti, dimostraglielo, ma senza forzare le cose perché potrebbe allontanarti.
  • Riconosci il tuo valore!
  • Sentiti a tuo agio a rimanere da solo. A quel punto il tempo che dedichi a te stesso sarà più prezioso e potrai valutare le relazioni dalla giusta prospettiva.
  • Tenere un comportamento aggressivo all'inizio di una relazione non è gradevole. Impara a non accelerare troppo le cose e fai solo piccoli passi.
  • Ama te stesso.
  • Dai spazio all'altra persona. Rispetta i confini della vostra relazione.
  • Allontanati per un po’ e inizia a fare qualcosa da solo. Datti da fare.
  • Fai tutto quello che ti rende felice. Evita di rimanere troppo da solo. Esci di casa, raggiungi i tuoi amici per una bevuta, dedicati a tanti interessi e hobby, che ti renderanno una persona più interessante.
  • L'amore della tua vita si presenterà alla tua porta prima che te ne renda conto. Sii paziente e positivo.
  • Il bisogno di affetto può creare un circolo vizioso. Cerchi attenzioni con insistenza, allontani le persone, ti senti solo e ferito, e cercherai ancora più attenzioni nella prossima relazione. Riconosci questo circolo e rompilo.
  • Se non sarai paziente, inizierai a credere a cose che non sono vere. Rimani calmo e concentrati su ciò che ami.
  • Un eccessivo bisogno di attenzioni può portare alla depressione, perciò il modo migliore per risolvere il problema alla radice è coltivare diversi hobby, in modo che la tua mente sia occupata da tante altre cose.


 Vi consiglio vivamente questo Film! A presto miei cuoricini :) 
 
Clicca qui sotto e date il beneveuto alla felicità sentimentale
Film "Il bisogno d'amore - L'amore inatteso" (2010)





Nessun commento:

Posta un commento

ladottoressadelcuore