I sintomi del tradimento



Non sempre è facile capire i sintomi del tradimento. E soprattutto, non funziona allo stesso modo per uomini e donne. Solitamente, i primi tradiscono con più leggerezza, per spirito di conquista e per dimostrare a se stessi che possono ancora piacere. Le donne, invece, spesso tradiscono perché si sentono trascurate, a volte per vendetta, a volte per noia o anche soltanto per mettere alla prova il loro uomo.

L’approccio al tradimento dei due sessi, comunque, pur con qualche tratto in comune, presenta in realtà molte differenze. Per l’uomo, per esempio, è fonte di stress mentre la donna riesce a gestire due vite con grande freddezza e distacco, uscendone addirittura rinata e ringiovanita. Il nuovo rapporto, infatti, le dà una nuova ragione di vita, fonte di un rinato slancio.

Soprattutto se la relazione è di lunga durata, nella coppia tendono a consolidarsi “schemi” e abitudini: il modo di salutarsi al mattino, di stare a tavola assieme, di condividere gli spazi e persino di litigare. Con il passare del tempo ci accorgiamo sempre meglio del fatto che il nostro partner usa modi di dire ricorrenti o fa piccoli gesti di cui nemmeno lui si accorge. Anche questo, in definitiva, significa conoscerlo.

In una situazione di infedeltà, molte di queste abitudini finiscono per cambiare. Vorrei potervi fornire (ma non ce la farò sicuramente), tutti gli indizi da cercare nel caso in cui sospettiamo che il nostro partner ci stia tradendo e quindi QUALI SONO I SINTOMI DEL TRADIMENTO?

Prima di proseguire, tuttavia, sono doverose almeno due precisazioni. 
La prima è che un sospetto, in sé, non dovrebbe mai essere preso come prova di un tradimento. Cambiamenti nel comportamento del partner potrebbero dipendere, infatti, da altre ragioni: i problemi lavorativi, per esempio, possono generare un tale stress da riflettersi, inevitabilmente, sulla coppia.
In alternativa, il problema potrebbe essere dovuto a cause interne alla coppia e non per forza a un tradimento. La prudenza, quindi, è d’obbligo.
Quindi non saltate subito a conclusioni....

La seconda precisazione riguarda il tema della sfiducia, che tende ad agire come un “filtro” fra noi e il mondo e che è in grado di farci apparire le situazioni peggiori di come sono in realtà. Chi ha questo problema in genere non riesce a fidarsi del proprio partner nemmeno quando egli non fa alcunché di scorretto. Se si è persone sfiduciate, continuando la lettura di questa pagina non si dovrebbe perciò cadere nella trappola di riconoscersi in ogni punto e comunque, anche sospettando un tradimento, le indicazioni qui esposte non dovrebbero essere utilizzate per aumentare il controllo sul partner: questo comportamento, infatti, pur essendo agito per tranquillizzarsi, tende invece ad aumentare l’ansia e l’insicurezza.

Ecco alcuni comportamenti che potrebbero rappresentare i sintomi di un tradimento

Cambiamenti inaspettati nelle abitudini sessuali.  
Dovremmo considerare normale un progressivo calo della frequenza di attività sessuale in una coppia duratura, per effetto dell’abitudine, mentre un calo repentino potrebbe nascondere ben altre cause. Ma c’e’ anche il caso in cui si faccia più all’amore perché il partner infedele, è più stimolato e smaliziato.

Cambiamenti improvvisi nell’aspetto, negli interessi e nei gusti
 I cambiamenti più evidenti, in questo senso, riguardano l’aspetto fisico. Il partner infedele potrebbe decidere all’improvviso di sottoporsi a una dieta, di rinnovare il proprio look o di inserire nel guardaroba abiti per cui non aveva mai mostrato apprezzamento. In aggiunta potrebbero verificarsi cambiamenti improvvisi nei suoi gusti culinari, per esempio potrebbe decidere di seguire un’alimentazione vegetariana o di assaggiare cibi fino a quel momento evitati. Potrebbe cambiare anche gusti musicali o cinematografici, avvicinandosi a nuovi generi o mostrando l’intenzione di frequentare luoghi o locali per lui insoliti.

Sbalzi d’umore, sentimenti di rabbia e di colpa senza apparente motivo.
In un partner infedele, ansia, tristezza, rabbia e sensi di colpa si manifestano in modo repentino. Per esempio: potrebbe diventare particolarmente suscettibile su alcuni temi, rifiutandosi di affrontarli, oppure arrabbiarsi in modo improvviso in reazione a nostre domande o comportarsi come se fosse in colpa. Potrebbe alternare momenti in cui è triste a momenti in cui, invece, è euforico ed eccitato senza alcun apparente motivo. Potrebbe comportarsi in modo da produrre liti e scontri, per esempio adottando nei nostri confronti un atteggiamento ipercritico. Come intuibile, questa potrebbe essere una strategia, più o meno inconscia, per far sì che il rapporto si deteriori. Un altro segnale importantissimo delle difficoltà emotive del partner è la qualità del suo sonno. Un partner che tradisce, infatti, spesso ha difficoltà a dormire, oppure ha un sonno agitato o è svegliato da incubi. Un altro segno che non dovrebbe essere trascurato è la comparsa improvvisa di somatizzazioni, cioè disturbi fisici che non hanno, però, cause chiaramente individuabili.

Cambiamenti nell’utilizzo del cellulare e dei social network.
 Ovviamente, i mezzi di comunicazione privilegiati in un tradimento sono quelli informatici. Anche in questo caso, dall’attitudine del partner possiamo ricavare molti indizi: imposta la modalità silenziosa del suo cellulare anche quando è a casa? Evita in ogni modo di lasciarlo incustodito? Lo protegge con una password? Ha preso l’abitudine di spegnerlo la notte? Si mostra aggressivo o difensivo quando gli chiediamo spiegazioni su questi comportamenti? Potrebbero cambiare anche le sue abitudini rispetto all’utilizzo dei social network: potrebbe evitare di accedere al proprio profilo quando non è solo o potrebbe intensificare gli accessi. La comparsa improvvisa di contatti o amicizie sul suo profilo potrebbe essere segno della frequentazione di un nuovo gruppo di conoscenti collegati all’amante.

Improvvisa diminuzione del tempo trascorso a casa o in attività di coppia. 
Una nuova relazione richiede tempo per essere portata avanti e, perciò, il partner infedele potrebbe adottare le più diverse giustificazioni per assentarsi da casa. Potrebbe, per esempio, sostenere di aver ricevuto maggiori responsabilità al lavoro, un nuovo incarico o di dover sottostare a cambiamenti d’orario

Incapacità di ricordare con precisione eventi
ricorrenze e attività svolte insieme. Per via dello stress, del senso di colpa o semplicemente del suo coinvolgimento affettivo in un’altra relazione, il partner infedele potrebbe scordarsi ricorrenze, come per esempio il nostro compleanno o l’anniversario della relazione, oppure confondersi o avere falsi ricordi su situazioni del passato.

Bisogno improvviso di maggiore privacy
La quantità di privacy necessaria ai membri di una coppia non è indice della qualità della coppia stessa, perché dipende da fattori personali come l’educazione con cui si è stati cresciuti. Invece, cambiamenti improvvisi della necessità di privacy potrebbero essere un indizio di infedeltà. Chiudersi in bagno senza averlo mai fatto in precedenza oppure chiedere di poter usare in via esclusiva una stanza dell’appartamento sono esempi in tal senso.


Consiglio: 

Ripartire da se stessi

In realtà la persona, invece di rivolgere così tante energie e attenzioni al partner, potrebbe orientarsi su se stessa; al posto di esercitare un controllo sulla vita del compagno/a, potrebbe porsi l'obiettivo di ascoltare meglio i propri sentimenti ed emozioni, evitando il peggiore dei tradimenti che è quello verso se stessi. Solo così può diventare più sicura delle proprie qualità (tra cui la capacità di amare), più determinata nel risolvere, in un modo o nell'altro, una crisi che la riguarda da vicino. È l'unico modo per ritrovare la serenità, per decidere liberamente se è il caso di ri-bilanciare il rapporto trovando un nuovo equilibrio; in altre parole, è l'unica strada per perdonare veramente il tradimento, sia che si scelga di continuare o meno la relazione.


Ma approfondiamo i sintomi del tradimento ripettando doverosamente  LEI e LUI. Donne e uomini tradiscono sicuramente per motivi diversi. 

La donna quando si sente trascurata, non più desiderata anche sessualmente (nel frattempo voi donne chiedetevi se fate qualcosa per alimentare l'eccitazione mentale in lui, se coltivate la complicità intima....), quando non si sente più "ascoltata nei suoi bisogni", fisici ed emotivi.

In generale posso dirvi che 
Siamo attratti dalle persone che vediamo più spesso e più le desideriamo, meno possiamo farne a meno. Più tempo trascorriamo insieme a loro e più la nostra attrazione nei loro confronti tende a crescere...

L'uomo tradisce per noia, per trasgressione, perchè di natura è cacciatore e la preda è solo un corpo con il quale confrontarsi e provare godimento sessuale. La compagna è il suo amore. Sì ... Esatto donne, l'uomo riesce a dispetto di noi, a suddivere la sua vita in tanti pezzi del puzzle. Riesce a fare un archivio emotivo e fisico. Mette l'amore in una cassetto, il lavoro in altro, il setto in un altro ancora, con tanto di targhetta. Ci riesce benissimo. Dotazione di nascita!
Non sto giudicando attenzione. 



“Spesso piccole bugie ne nascondono altre molto più grandi. In un rapporto sano, i partner dovrebbero sempre dirsi la verità, anche quando quest’ultima può fare male, solo così il rapporto potrà maturare” 
 conferma il dottor. Robert S. Feldman dell’Università del Massachussets.

Vediamo le diverse sintomatologie tra LUI E LEI


LEI
– Cambia pettinatura spesso
-   Sta molto più attenta a truccarsi bene
-   Indossa più spesso scarpe con il tacco
– Sceglie un abbigliamente più intrigante e sensuale più 
 – Si cura di più anche a livello alimentare. Mangia meglio
– Diventa più allegra e spiritosa, di umore migliore, paradossalmente anche con il partner
– Improvvisamente è piena di energia e voglia di fare
– Non coinvolge più il suo uomo, o molto meno, nelle sue iniziative: diventa indipendente ed esce sempre più da sola
– Il senso del proibito le fa ritrovare interesse per il sesso, anche con il partner ufficiale (probabilmente però sta pensando all’altro), ma il gioco tra i due partner diventa veramente spinto!!!!
– Si mostra improvvisamente interessata agli hobby di lui e lo spinge a dedicarvisi (soprattutto se prevedono che passi molto tempo fuori casa)
– Diventa più affettuosa e premurosa
- E' molto più attenta e lo ascolta di più

 
LUI
– Passa più tempo al lavoro, fa pause pranzo molto più lunghe, va presto ed esce tardi, ha improvvisi impegni lavorativi anche nel weekend, comincia a fare lunghi e frequenti viaggi di lavoro
– Improvvisamente diventa pieno di cure e attenzioni verso di lei e comincia a farle più regali (ma solo all’inizio del tradimento, per mettere a tacere il senso di colpa, col passare del tempo la situazione torna alla normalità)
– Da inguaribile pantofolaio quale è sempre stato, inzia improvvisamente un nuovo sport o a passare tempo in palestra o si trova un nuovo hobby che lo faccia rimanere molto tempo fuori casa.
– Dimostra un calo del desiderio nei confronti della partner ufficiale. Stranissimo ma è così, o comunque si dimostra molto meno passionale e coinvolgente. Poi ci sono gli uomi astuti, che pur tradendo, quelli decisamente narcisisti, continuano ad avere con la partner una vita sessuale più che soddisfacente. 
– Se la prende quando lei si interessa alle sue abitudini e si sente sotto accusa, perché sa quello che sta facendo, dunque, si sente in difetto. Inoltre pensa "se io la tradisco, anche lei lo farà". Un deterrente psicologico per continuare a farlo....
– Cerca ogni pretesto per litigare e minacciare di andarsene di casa (così potrà incontrare l’altra). Vuole trovare in tutti i modi un motivo, anche banale, per allontanarsi fisicamente. Fa in modo di portare la sua partner all'esasperazione.
– Parla spesso della fine della relazione in modo ambiguo.
- Usa molto di pù il computer e passa più tempo al cellulare (memorizzando ovviamente nomi strani che sono associati all'amante o alle probabili amanti)
- Le parole che usa con la sua partner cambiano totalmente: sono più fredde... "anestiche"
– Non si mostra più interessato a tutto ciò che la riguarda, dai discorsi alla vita insieme e cerca di creare un distacco sia fisico che mentale con lei
- Contrariamente a quanto si pensa, gli uomini che praticano molto, anzi, troppo sesso, non sono partner molto fedeli. Infatti, i compagni ossessionati dal sesso ricercano sempre nuove esperienze e solitamente la fedeltà non è contemplata nella visione del rapporto. Coloro che usano il web per trovare materiale pornografico sono più predisposti al tradimento, perché questa abitudine può causare un effetto troppo stimolante nei confronti di nuove esperienze sessuali. Al contrario, nel rapporto di coppia potrebbe ammortizzare le emozioni ripercuotendosi sulla relazione.
- Il vostro partner è stato sposato prima mentre voi no? Brutto da dire, ma ecco un’altra possibilità in più che possa tradirvi. Da una ricerca condotta nel 2009, su 1000 coppie sposate o conviventi da più di 5 anni, sì è evidenziato che un precedente matrimonio terminato aumenti sensibilmente la possibilità di essere traditi dal proprio partner.


La vostra affezionata dottoressa del cuore

                                   Vi lascio, in tema sull'argomento, sotto il link ad un film.
 Direi un capolavoro della storia del cinema, con il meraviglioso e insuperabile Anthony Hopkins

Trailer Ita Il Caso Thomas Crawford 

Nessun commento:

Posta un commento

ladottoressadelcuore