Gestire le emozioni: bisogna guardarle!



Vi ho lasciato con l'intelligenza emotiva, un'abilità molto importante dove si parlato di accogliere, riconoscere, vivere e trasformare le emozioni sempre in qualcosa di positivo.
Bisogna rompere gli schemi, ed iniziare a stare anche nelle sensazioni che non ci piacciono o che sono ritenute, dall'ambiente esterno, socialmente non accettate o non ben viste....

VOLETE ESSERE TUTTI ATTORI NON PROTAGONISTI?

Gestire le emozioni con la tecnica del cuore...
Perchè se gli date spazio, se fate fare amicizia la rabbia o la deluzione con il vostro cuore,  riuscirete ad educare la vostra mente all'accettazione e alla tollerenza delle emozioni che vi fanno più soffrire. 
Tutto questo significa che ci siamo tolti la maschera della paura di essere giudicati, derisi....
Significa vivere, perchè ogni emozione è funzionale a qualcosa, pertanto, totale astensione al giudizio, come vi ho sempre detto, anche su IG, ai miei cari lettori che mi seguono in modo così amorevole. 

Questo è solo il preludio. Entrerò in merito alla gestione delle emozioni vera e propria, in un secondo momento, ma ci tenevo tantissimo (e non starei alle 00.00, a scrivere per voi tutti), ad lanciarvi un messaggio forte, chiaro, con il cuore in mano, di quella che puo' essere  una vita senza emozioni.... Il deserto esistenziale dell'essere umano. 

C'è un film bellissimo a riguardo che vi consiglio di vedere. Si chiama Equilibrium con la splendida Emily Watson.



Come sarebbe un mondo nel quale le emozioni sono messe al bando? Che cosa significherebbe vivere la vita senza emozioni? E che che cosa accadrebbe se d'improvviso si risvegliassero dentro di noi sensazioni che ignoravamo di avere e di provare?
A queste domande cerca di rispondere il film di cui vi lascio il trailer


Cliccate qui sotto
Dove viene affermato, provocatoriamente, che la malattia è l'emozione dell'essere umano. 

Vi lascio inoltre, il link di un video che mi ha colpito molto,  per l'intensità delle parole dello psicoterapeuta, psichiatra e filosofo R. Morelli, proprio in merito a questo argomento di cui vi riporto sotto l'assunto principale (una risposta ad un  suo paziente) 

Le emozioni vanno guardate, tutte!

“Dottore, mi è arrivato un attacco di paura!” 
Bene: non vedere la paura come un nemico, ma come il primo tempo di un film che si sta sviluppando per portarti a diventare la “principessa” che non sei più, che hai smesso di essere o non vuoi più essere

Jung diceva che gran parte dei nostri disturbi nascono dal fatto che siamo diventati uguali a tutti gli altri, banali, pecore in un branco. Siamo come animali in gabbia: chi ha detto che il matrimonio debba essere per forza il centro dello sviluppo interiore? 

Chi ha detto che avere figli sia fondamentale per una vita completa? Perché il giudizio degli altri dovrebbe essere sempre importante? Perché quando ti viene a trovare l’invida, non la vuoi? Si tratta di un sentimento che ti abita, come tutti gli altri, come la rabbia, la dolcezza, la tenerezza….  

Via via che passano gli anni, occorre imparare a stare con le “cose” che non ci piacciono di noi. In tal senso, siamo sicuri che sia il terzo matrimonio a essere sbagliato o il fatto che forse nel matrimonio Giulia recita un personaggio che non le appartiene? (strepitoso questo pezzo che vedrete, se vi piace)

Le cosiddette “brutte emozioni” sono il primo gradino di una scala che ti conduce alla tua reggia, a casa: per questo non vanno scacciate ma viste. Del resto, in tutti noi convivono due mondi, uno luminoso, l’altro in ombra. La luce deve essere attraversata dall’ombra, dagli errori, dai matrimoni sbagliati, dai litigi, dall’ira, dalla rabbia, dalla gelosia... Il nostro occhio deve contemplare queste emozioni sgradevoli, perchè solo in questo modo ci ricongiungiamo col nostro lato più profondo, coi nostri desideri più autentici. Se nella psiche aumenta il desiderio, automaticamente i disagi si affievoliranno. 

Buona visione del video! 
La vostra dottoressa del cuore


Cliccate qui sotto


Nessun commento:

Posta un commento

ladottoressadelcuore